Argomenti

sabato 7 settembre 2013

Nel Borgo del Corpo di Cava dei Tirreni, nelle case e nelle piazze, per la festa medievale

Oggi faremo un viaggio nel passato, in una festa medievale in provincia di Salerno, nel Corpo di Cava dei Tirreni, un borgo molto carino, che festeggia la nascita della città e l'incontro  di Papa Urbano II con la comunità monastica e il corpo di magistrati, giudici e notai...


Una festa medievale è un'esperienza davvero unica e incredibile e, l'aspetto più piacevole di questo evento è vedere come gli abitanti di questi luoghi partecipino attivamente alla riuscita di questa festa, nei cortili delle loro case, nelle strade e nelle piazze, con banchi a tema medievale con spettacoli e vestiti curatissimi nei particolari... 

Una  festa medievale non è solo un viaggio nel passato,  ma è soprattutto spettacolo... quello che ho visto tra i vicoli e le piazzette del Borgo del Corpo di Cava dei Tirreni, dove, ogni strada e angolo ci riservava una sorpresa, il tutto alla luce delle fiaccole, della gente in costume, dei concerti, dalle rappresentazioni teatrali e dalla danza. 

Spero con questo post di trasmettervi un po' di quella suggestione ed emozioni che ho provato io,  anche se sono convinta che nè le foto nè le parole bastino per descriverle... Di seguito troverete alcune scene di vita di questo borgo e alcuni luoghi interessanti...
31-08-13_1904.jpg31-08-13_2018.jpgVia Tiglio dove è stato allestito il "tribunale de lo monastero" e dove è stato accolto...



31-08-13_2016.jpg31-08-13_2017.jpg

il corteo papale 




31-08-13_2125.jpg31-08-13_2124.jpg
dalla comunità monastica e dal corpo di magistrati, di giudici e notai



31-08-13_1906.jpg31-08-13_2254.jpgla bella Fontana (nella foto sotto) di fronte la  piazzetta Mazzini dove si è potuto assistere allo spettacolo di musica e danza e assaggiare la zuppa di ceci e farro e il vino serviti in cocci di terracotta, da portare a casa
31-08-13_2055.jpg
31-08-13_2113.jpg
l'antico Lavatoio in Via Casa De Santis restaurato nel 1881, che prende l' acqua dalla fonte che è sotto la chiesa di S. Maria Maggiore; accanto Piazzetta De Sio dove è situata la chiesa di S. Maria Maggiore e dove abbiamo assaggiato il piatto di carni spezziate in umido con il pane cotto al forno e il  vino sempre serviti in cocci di terracotta, da portare a casa, il tutto sempre accompagnato ancora dalla musica e dalla  danza
31-08-13_1928.jpg
31-08-13_1920.jpg
questa invece è Via D'amico qui abbiamo assaggiato il "liquore de lo monastero"
31-08-13_1922.jpg31-08-13_1926.jpg
e abbiamo potuto ammirare diverse attrazioni tra cui i giochi da tavolo e lo "candelaro."



31-08-13_1911.jpg
31-08-13_2238.jpg31-08-13_2248.jpg
31-08-13_2046.jpg
31-08-13_2049.jpgQui ci troviamo nel Vicolo dei mestieri, anche qui  diverse attrazioni tra cui l'esposizione di attrezzi d'epoca, il vasaio e lo scalpellino.
Questa è Via De Sio animata dallo spettacolo dei clown,  dalla cena con "li Signori nobili", 
31-08-13_2050.jpg
31-08-13_2052.jpgdal falegname e dalle ricamatrici...
31-08-13_1908.jpg31-08-13_2224.jpgE' stato davvero entusiasmante e suggestivo perdersi tra i vicoli e le piazze
31-08-13_2025.jpgconfondersi  tra ronde di soldati,





31-08-13_2233.jpg31-08-13_2234.jpgdamigelle e cortili signorili per arrivare alla bellissima Badia



31-08-13_2203.jpg
con la bella facciata settecentesca. La costruzione iniziò nel 1079 e terminò nel 1092




31-08-13_2205.jpg31-08-13_2211.jpg
strade e piazze  borgo del corpo di cava dei tirreni,festa medievale nel borgo del corpo di cava dei tirreni,borgo del corpo di cava dei tirrenifesta medievale,viaggio cava dei tirreni,vacanza cava dei tirrenilo stesso giorno che Papa Urbano II consacrava il Monastero Benedettino della SS. Trinità e all'interno è davvero meravigliosa  
Le feste medievali ti fanno  tornare indietro nel tempo e riassaporare la vita di un'epoca lontanissima che sicuramente non rivivremo più!
Se potete tuffatevi in questa magia per riscoprire: i borghi più belli d'Italia e  il loro valore artistico e storico (anche di quelli meno conosciuti); per apprezzare la gentilezza e l'accoglienza della gente del luogo e assaporare i piatti tipici.

Non mi resta che terminare questo post con un espressione che ho trovato sulla brochure del programma completo della festa del borgo medievale del corpo di Cava " Et festa sia!"

Leggi anche
Festa medievale a Cava dei Tirreni Salerno
Una giornata ad Erchie, Salerno

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...